Descrizione del Progetto

La tematica centrale della proposta PROTERINA-Due è la prevenzione ambientale, con particolare interesse alla prevenzione dei rischi idrogeologico e da incendi boschivi; entrambi i rischi interessano tutto il territorio di progetto (Liguria, Corsica, Sardegna e Toscana). La nuova proposta ha acquisito alcuni dei partner e l’esperienza del progetto RESMAR-E, e il suo obiettivo generale è di migliorare le capacità di previsione e prevenzione dei rischi naturali. PROTERINA-C ha insegnato che un ruolo fondamentale è giocato dall’informazione: come capacità di capire il territorio tramite un’adeguata rete di monitoraggio; come conoscenza dei processi che concorrono a determinare le condizioni rischio sul territorio; come capacità di dialogo e scambio bi-direzionale tra Enti e cittadinanza; come capitalizzazione e disseminazione di ogni nuova conoscenza acquisita.

Sono quindi previste due linee principali di investimento. La prima riguarda il potenziamento delle reti di osservazione delle regioni di interesse; in questo ambito, l’attenzione sarà focalizzata sia sulle problematiche legate al rischio idrogeologico, sia quelle legate al rischio incendi boschivi, con diversa intensità in funzione delle necessità manifestate dai diversi territori e al fine di diminuire il margine di incertezza legato alle allerte emesse a tutela dei cittadini. La seconda ha l’obiettivo di migliorare la condivisione delle informazioni (dati e modelli) tra gli enti istituzionali e il territorio (semplici cittadini o comunità organizzate), con il fine ultimo di aumentare nei cittadini la consapevolezza del rischio e dei comportamenti da tenere a tutela della propria incolumità.

I beneficiari (diretti o indiretti) sono Amministrazioni Regionali con competenze nel campo della protezione civile, Centri funzionali di protezione civile, istituti di ricerca attivi nelle tematiche di prevenzione dai rischi e gruppi target di cittadini, obiettivo di specifiche campagne di formazione e sensibilizzazione.

CAPOFILA:
Fondazione CIMA

PARTNER:
Regione Liguria – Dipartimento Ambiente, Université de Corse, Regione Autonoma della Sardegna, Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Sardegna, Università di Sassari – DIPNET, Consorzio LAMMA, Consiglio Nazionale delle Ricerche – CNR IBIMET Sassari.

 
DURATA:
Dal 1 LUG 2013 al 31 MAG 2015

Link Importanti