Project Description

ARPAL – Osservatorio MeteoIdrologico della Regione Liguria

Descrizione dell’ente
ARPAL (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente Ligure) gestisce per conto di Regione Liguria il “Centro Funzionale Meteo Idrologico di Protezione Civile”, struttura incaricata della previsione e del monitoraggio meteoidrologico nell’ambito del sistema di allertamento regionale.

ARPAL gestisce sempre per conto della Regione Liguria l’Osservatorio MeteoIdrologico della Regione Liguria (OMIRL).
L’OMIRL è una rete capillare composta da 127 stazioni di rilevamento (centraline) che trasmettono i dati via radio mediante cicli di polling al centro di acquisizione di ARPAL, cui si aggiungono 37 centraline già dotate di doppio sistema trasmissivo radio e GPRS, 4 a scarico manuale e 34 meccaniche.
Le centraline misurano vari parametri (vento, precipitazione, temperatura, umidità, livelli idrometrici nei corsi d’acqua, pressione, radiazione solare, …), sono regolarmente manutenute e tarate, rispondo agli standard della World Meteorological Organization (WMO) e la maggior parte trasmette i dati in tempo quasi-reale attraverso il canale radio.
I dati vengono inviati al Centro di Acquisizione OMIRL inserito nel centro di Calcolo di ARPAL, attrezzato per l’acquisizione, elaborazione e ridistribuzione di varie tipologie di dati (OMIRL, da satellite, da radar, modellistici, ecc.), che vengono resi disponibili su apposito sito web in tempo quasi-reale.
La sala macchine del Centro Funzionale ARPAL deve garantire l’acquisizione, elaborazione e ridistribuzione di tutti i dati (osservati e da modelli) utili per la gestione delle emergenze meteoidrologiche.

Ruolo nel progetto
Gli investimenti condotti nell’ambito di PROTERINA-Due sono mirati a modernizzare il sistema trasmissivo dell’OMIRL, in modo da rendere disponibili in modo immediato, sicuro ed efficace i dati meteoidrologici agli enti territoriali e ai cittadini, per la migliore e tempestiva attivazione delle attività di protezione civile e autoprotezione in fase di emergenza (alluvioni, incendi, mareggiate, ….). Lo scopo finale è quello di rinnovare l’intera infrastruttura, rendendola più performante, aperta e accessibile, un vero e proprio “occhio” sul territorio a disposizione di tutti.
La Componente 3 – Investimenti del progetto finanzia le seguenti linee di intervento:
i) potenziamento delle reti di osservazione sulle problematiche legate al rischio idrogeologico, che in Liguria si esplica attraverso l’azione 3.1: “Aggiornamento infrastrutturale della rete osservativa”, che prevede di potenziare la rete OMIRL aggiornando le unità di acquisizione (datalogger) delle centraline e attivando nei sistemi di trasmissione dei dati la tecnologia GPRS, garantendo al contempo una miglior fruibilità dei dati in tempo reale attraverso il web;
ii) aggiornamento di parte degli apparati di elaborazione dati del centro di calcolo del Centro Funzionale, in modo da garantire efficienza, solidità e ridondanza dei sistemi e quindi piena operatività in caso di emergenza.

CONTATTI

Altri Partner